GIOVINAZZO - Parco Scianatico

Via Ten. Piscitelli

Parco Scianatico sorge sulla vecchia residenza del cavalier Giuseppe Siciliano, nobile e ricco proprietario di Giovinazzo. La figlia sposa il signor Tommaso Spada, col quale ha due figli, Giovanni e Giuseppe Spada. Questi danno il nome originario al sito, Villa Spada. Dopo aver dilapidato la loro fortuna, gli Spada vendono la proprietà che verrà acquistata intorno alla metà del ‘900 dai fratelli Giovanni, Caino e Sabino Scianatico, proprietari delle Acciaierie e Ferriere Pugliesi. Giovanni Scianatico porta grandi ricchezze a Giovinazzo, con le sue aziende. Nel 1960 Villa Spada viene restaurata ed il giardino destinato a parco giochi per le famiglie operaie delle industrie Scianatico.

 

Parco Scianatico è un parco ad impianto rettangolare con superficie di 10.600 mq. L’ingresso è su Via Gioia Agostino, anche in questo caso l’area è pianeggiante. Anche Parco Scianatico è diviso in due porzioni. La porzione in prossimità dell’ingresso è un giardino all’italiana realizzato con sei percorsi che inquadrano altrettante aiuole rettangolari con una piazzetta circolare al centro. A ridosso della porzione all’italiana è stato realizzato un semplice giardino all’inglese dove sorge la villa nobiliare della famiglia. Sono presenti pini marittimi ed abeti, probabilmente piantumazioni coeve alla fondazione del parco, un acero riccio, diversi esemplari di catalpa e palme.

 

Parco Scianatico è circondato da un muro in pietra irregolare alto oltre 3 m, con un cancello in ferro all’ingresso. Al suo interno vi sono diverse strutture: un campo da hockey su pista con gli spogliatoi, dei bagni pubblici, una guardiania, giochi per bambini, un bar con zona ristoro all’aperto, tavoli da ping pong e la villa della famiglia. Struttura principale della villa è a base quadrata, 18x18 m, ha un corpo rettangolare annesso. I muri sono in pietra irregolare con lesene intonacate. I lati sono divisi in tre campate. La campata centrale si sviluppa su due piani, quelle laterali si fermano al piano terra per dare spazio a due ampi terrazzi sul livello superiore. L’ingresso è sormontato da un fregio in pietra recante una S. La pavimentazione è recente, in betonelle.

Scarica la scheda originale
curatore: arch. Gabriele Stingi
Giovinazzo Scianatico.pdf
Documento Adobe Acrobat 154.6 KB

longitudine 41°11'54.5"N, latitudine 16°40'17.6"E

orari di apertura:

Aprile – Agosto 7.00 – 24.00

Settembre – Marzo 7.00 – 22.00

Galleria fotografica

Cliccare sulle immagini per ingrandirle


Regione Puglia

REGIONE PUGLIA

Assessorato al Mediterraneo,

Cultura, Turismo

Progetto co-finanziato con il

Programma delle Attività Culturali per il triennio 2013/2015 ai sensi dell'art.14 della L.R. n.6/04-DGR n.1185/2013

con il sostegno di

eido lab

ITALIA NOSTRA

Consiglio Regionale Puglia

progeva